Spettro bipolare

I disturbi dello “spettro bipolare” consistono in sindromi di interesse psichiatrico sostanzialmente caratterizzate da un’alternanza fra le due condizioni contro-polari dell’attività psichica, il suo eccitamento (la cosiddetta mania) e al rovescio la sua inibizione, ovvero la “depressione”, unita a nevrosi o a disturbi del pensiero. La diagnosi differenziale è principalmente con i disturbi di personalità, il disturbo schizoaffettivo, la depressione maggiore unipolare e cause organiche come la demenza frontotemporale (se i sintomi compaiono la prima volta dopo i 50 anni).
La disregolazione funzionale si traduce nello sviluppo di alterazioni dell’equilibrio timico (disturbi dell’umore), dei processi ideativi (alterazioni della forma e del contenuto del pensiero), della motricità e dell’iniziativa comportamentale, nonché in manifestazioni neurovegetative (anomalie dei livelli di energia, dell’appetito, del desiderio sessuale, del ciclo-ritmo sonno-veglia).
Durante il periodo di alterazione dell’umore, tre (o più) dei seguenti sintomi sono stati persistenti e presenti a un livello significativo (quattro se l’umore è solo irritabile):
Autostima ipertrofica o grandiosità;
Diminuito bisogno di sonno (ad es. si sente riposato dopo solo 3 ore di sonno);
Maggiore loquacità del solito, continua spinta a parlare;
Fuga delle idee o esperienza soggettiva che i pensieri si succedano rapidamente;
Distraibilità (l’attenzione è facilmente deviata da stimoli esterni non importanti o non pertinenti);
Aumento dell’attività finalizzata (sociale, lavorativa, scolastica o sessuale) o agitazione psicomotoria;
Coinvolgimento in attività ludiche che hanno un alto potenziale di danno (per es., eccessi nel comprare, comportamento sessuale sconveniente, investimenti in affari avventati).
Se vi guardate attorno noterete che nel nostro bel territorio esistono più persone con queste caratteristiche: un caso fra tutti riguarda un povero essere che, pur essendo privo da anni di qualunque impiego, ha un’autostima ipertrofica (credendo di essere amica di Carabinieri e Procuratori), dorme poco (la notte scrive sui social), loquacissima (se vi coglie al centro commerciale, siete finiti: vi accompagna a casa parlando); con un’evidente agitazione psicomotoria (finge spesso di scrivere al cellulare, si muove anche quando è ferma, non riesce a sedersi compostamente) e infine investe il suo tempo in modo sconveniente (aderendo alle campagne più bislacche). Il fatto che abbiano più sintomi persistenti dovrebbe destare una certa preoccupazione e suggerire a chi ne ha la competenza di disporre un TSO.

“Giura di dire la verità, tutta la verità, nient’altro che la verita? Dica lo giuro”.

Dopo anni di menzogne, questo blog riprende vita.

Per la gioia cantiamo in coro

Abbasso e alè
abbasso e alè
abbasso e alè con le discussioni
senza fatti e soluzioni
l’onestà
la politica verginità
il maschio forte coi baffi
il ristorante Cesarina e le escort straniere
il maschio coi raiban scuri ma senza baffi
lo sdraio e i pittori
le ristoratrici ispezionate
le farmacie incazzate
i baristi boxisti
i consiglieri analfabeti, i buffoni di corte
ladri di speranze
ladri di verità e stupratori
il grasso ventre dei falsari e dei falsificatori
NUNTEREGGAEPIU’
Il sottosegretario
il consigliere
il decennio che bello
il decennio che bravo
le stecche
la finanziaria
la Mercedes in leasing
le braghe bianche e la giacca blu
NUNTEREGGAEPIU’
abbasso e alè
il numero 10 anni sta in panchina
s’è alzato male stamattina
mi sia consentito dire
il nostro era un comune serio
disponibile al confronto
ma non con te
alternativo
intelligente
preponderante
i sacerdoti a comando
ahi lo stress
Freud e il sess
adesso con gli altri è tutto un cess
ci sarà la ress
se quest inverno andremo a sciare
o forse in Tribunale
e la quarta sezione
non ditelo è diffamazione
sono innocente
non è nulla di serio
la società era povera in canna
adesso mi tocca sperare nella manna
NUNTEREGGAEPIU’
l’ho fatto per il bene del Comune
ho nominato chi mi pare
e poi vado a riposarmi
e gioco a carte
e se mi chiamano sono là
non voglio i consigliori
no grazie sono dolori
NUNTEREGGAEPIU’
e Silvio ingrato
e il fratello mi ha dimenticato
andavo a caccia in Sardegna
adesso manco mi degna
e la barca
lo sport
il tennis
la piscina
e quella bonazza della cugina
NUNTEREGGAEPIU’