2 milioni di firme non bastano. La volonta dei cittadini viene calpestata, anche da chi non te lo aspetti, e la legittima difesa viene affossata.

Lascia un commento

19 aprile 2017 di Il Grillo parlante

Mesi fa firmai, in comune, la raccolta di firme di iniziativa popolare, per la legittima difesa sempre, in caso di intromissione in casa o nelle proprie attività commerciali. Non ci deve essere spazio all’interpretazione di nessun giudice. E le modifiche che si stanno apportando sono le classiche di stampo buonista, fatte però con il “culo” su una poltrona tra lusso e privilegi e non in casa, di notte e spaventati , con un rapinatore davanti che magari gli sta stuprando la moglie. Chiunque stia collaborando ad annacquare questa proposta di legge è complice, di tutti quei delinquenti che feriranno, picchieranno o ammazzeranno qualche cittadino e lavoratore. Li avranno sulla coscienza. Io la penso così. Le rapine in casa stanno diventando luoghi dell’orrore dove si picchiano e violentano anche anziane di 80 anni prima di scaraventarle nude fuori dal balcone come stracci usati. Sono sempre più violente e orripilanti. Nelle attività commerciali pure. Ma qui c’è chi si preoccupa ancora del ladro e non della potenziale vittima. A furia di buonismo e mancanza di vita quotidiana nei quartieri tra le persone oneste, stiamo diventando il paese dove i delinquenti sanno che hanno grosse possibilità di restare impuniti o di farsi un terzo della pena che si realisticamente meriterebbero. E nessun territorio e’ esente da questa decadimento della civilta umana e dei comune senso del convivere civilmente e serenamente. Compreso Basiglio. Il Rambo serbo ne’ e’ la dimostrazione vivente. E nemmeno si riesce a prendere.

G.P.


 

Legittima difesa: Lega chiede voto subito, Pd e maggioranza si nascondono

(AGENPARL) – Roma, 19 apr 201 7 – “Tutta Italia chiede con urgenza una legge seria sulla legittima difesa e la maggioranza cosa fa? Invece di anticipare l’esame della proposta di legge come espressamente richiesto dalla Lega, Pd e 5stelle preferiscono rinviare a data da destinarsi la discussione. Una vergogna! L’ennesima dimostrazione che la sicurezza dei cittadini non rappresenta una priorità  né per il Pd né tantomeno per i M5S, che tanto chiacchierano e nulla fanno”.

Così i deputati della Lega Nord Massimiliano Fedriga e Nicola Molteni.

http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/12343421/legittima-difesa-affondata-commissione-giustizia-passa-disegno-legge-pd-m5s-assenti-denuncia-lega-nord-.html

Pd e M5s, l’ultima porcata: così affondano la legittima difesa

29 Marzo 2017

Pd e M5s, l'ultima porcata: così affondano la legittima difesa

Tre assenti (su sei) tra i grillini, uno (su tre) in Forza Italia: e così in Commissione Giustizia alla Camera è passata – 7 a 6 più due astenuti e un deputato che non ha partecipato al voto – la proposta del Pd sulla legittima difesa. Ora approderà in Aula (tecnicamente, sarà il «testo base»), e chissà cosa ne verrà fuori.
Premessa: la commissione è composta da più di 40 parlamentari, ma ieri ce n’ erano solo 16.
Sul tavolo, proposte di senso opposto. Una, quella che ha avuto il via libera, targata centrosinistra. Un’ altra, impallinata, del leghista Nicola Molteni. E che ricalca quanto già ipotizzato dai lumbard due anni fa. Non mancano, tra gli altri, un suggerimento di Fratelli d’ Italia e un paio a firma degli azzurri Gregorio Fontana e Mariastella Gelmini.
L’ obiettivo è sempre lo stesso: intervenire sulla legittima difesa, cioè sui casi in cui un malvivente entra in un’ abitazione e subisce la reazione del proprietario, che magari lo stecchisce come successo recentemente a Lodi.
Cosa deve succedere al cittadino che fa fuoco?
Secondo il Pd e il suo relatore David Ermini, va ritoccato l’ articolo 59 che riguarda le «circostanze non conosciute o erroneamente supposte».
In sintesi. Se Tizio si ritrova in casa un aggressore e spara, va assolto se è vittima di «un grave turbamento psichico» causato dal malvivente e dalla situazione.
Per capirci. Immaginate la scena. Villetta isolata. Notte. Il signor Rossi viene svegliato da alcuni rumori. In casa ci sono moglie e figlia piccola. Ha una rivoltella regolarmente detenuta. La afferra. In corridoio, s’ imbatte in un uomo incappucciato. Il tizio si dirige verso la stanza della bambina e ha in mano un oggetto.
Un’ arma? Nel buio non si capisce. Il signor Rossi spara.
L’ ospite sgradito finisce a terra. Morto. Secondo il Partito democratico, il giudice dovrà stabilire se la paura d’ essersi trovato davanti uno sconosciuto, oltretutto diretto verso la cameretta della figlia, può giustificare la pistolettata. La Lega la pensa diversamente.
La proposta di Molteni prevede un ritocco a un altro articolo (il 52). In modo da stabilire che, se il signor Rossi si trova in casa un estraneo e preme il grilletto, il signor Rossi ha sempre ragione.
Argomentazione della Lega: così si elimina la discrezionalità del giudice e si tutela chi si difende.
Argomentazione del Pd: così è il Far West, meglio far decidere a un magistrato.
Il tema è delicato e infiamma il dibattito: già un anno fa un testo approdò in Aula (era quello suggerito dal Carroccio): il centrosinistra cercò di modificarlo e poi tutto tornò in commissione. Cioè nel freezer. Dove infatti è rimasto mesi e mesi, prima di uscire dal cassetto.
Ieri, il voto.
«Vergogna, il testo del Pd è fumo negli occhi» tuona Ignazio La Russa di Fratelli d’ Italia. Che aggiunge: «Il nostro testo era molto simile a quella della Lega, mira ad aiutare la parte lesa e i magistrati». Secondo l’ ex ministro della Difesa, la proposta del Pd «lascia ampi margini di ambiguità e discrezionalità sul giudizio delle eventuali responsabilità di chi ha subìto la rapina».
Inferociti i lumbard, col capogruppo a Montecitorio Massimiliano Fedriga che parla di «testo truffa del Pd» e Molteni che promette battaglia «in aula e nelle piazze» perché «questa maggioranza non ha capito che i cittadini chiedono sicurezza, certezza della pena e la possibilità di difendersi». La Lega vuole fare calendarizzare il testo in Aula già settimana prossima.

di Matteo Pandini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Visitatori Blog

  • 134.392 visite

Milano3 è anche questo

Siamo su Facebook

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Olimpiadi 2026

Onore e Stima. Uomini di Stato uccisi, anche dallo stato.

5.000.000 di SI.

Info Resp. Blog

Blog Ideato e gestito da Annamaria Licata.
Rif. Mail: licata.annamaria@libero.it

Natale 2018: Un giocattolo per un sorriso.

RSS Un pò di Sport

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

Per non dimenticare: Giustizia per Genova.

Member of The Internet Defense League

GAIA Animali e Ambiente Basiglio tel. 338.3308300

Sede presso "Casa delle Associazioni" - Res. Solco, 511, Basiglio. Responsabili: Pamela Marangoni, Edea Conti. Volontaria Rozzano:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: