Quando la faccia e il culo faticano a distinguersi.

3

5 febbraio 2018 di Il Grillo parlante

Dal Dizionario Italiano:

propaganda:  Azione intesa a conquistare il favore o l’adesione di un pubblico sempre più vasto mediante ogni mezzo idoneo a influire sulla psicologia collettiva e sul comportamento delle masse.  Spesso il termine può polemicamente alludere a grossolane deformazioni o falsificazioni di notizie o dati, diffuse nel tentativo di influenzare l’opinione pubblica.
paraculàggine s. f. [der. di paraculo], volg. – Furbizia, atto furbo, proprio di chi è paraculo.

PROTAGONISTI:

Il Post di Basiglio (per i molti che non sanno cosa sia, è il giornalino del Comune soprannominato la PRAVDA di Basiglio).

Valerio Marazzi Assessore all’Ambiente del Comune di Basiglio.

  • Chi?
  •  – M-A-R-A-Z-Z-I
  • Marazzi chi? 
  • – Ma si quello del Botulino. Quello che rimarrà nella memoria storica della vita politica di Basiglio, per il Botulino che ha provocato la moria di diverse tipologie di animali. Botulino probabilmente causato dalla non rimozione delle nutrie morte e che hanno contaminato gli altri animali che se le mangiavano. In poche parole.
  • Hai detto che si chiama? 
  • – V-A-L-E-R-I-O M-A-R-A-Z-Z-I, quello della letterina disperata, (pagata da noi) in merito all’eco mostro del Rivalago e sulla Delibera 34/2017 che ha reso potenzialmente edificabile parte del verde di Basiglio….
  •  – Sai che mica ho capito chi è.
  • – Ma si dai quello con i baffoni…
  • Ah e dillo prima…. ho capito ho capito..

 

SVOLGIMENTO:

Basiglio per chi non lo sapesse, ha avuto il  Premio “Città per il Verde” che è stato assegnato all’Amministrazione Comunale,  con tanto di targa di riconoscimento e l’autorizzazione ad apporre sulla carta intestata il logo del premio.

Il premio in questione, in realtà, spetterebbe al Comprensorio e a chi, in questi anni, si è occupato della gestione del verde comprensoriale, visto che oltre il 90%  del verde urbano (ovvero una decina di migliaia di alberi ma non solo) appartiene al Comprensorio stesso che lo ha in carico, come manutenzione. Ovvero, in poche parole “caccia i soldi” e ne risponde anche legalmente nel caso dovesse cadere anche solo un ramo, sulla testa di qualcuno.  Cosa che ti risponde regolarmente il Comune in questi casi, ovvero “è competenza del Comprensorio”

Ma quando c’e’ da raccogliere gloria, allora ovviamente il ramo e l’albero diventano improvvisamente merito e vanto del Comune. Ed ovviamente la scarsa onestà intellettuale, l’arroganza e l’esigenza di raccimolare voti, in previsione della campagna elettorale, accecherebbero chiunque. Figuriamoci l’assessore all’ambiente Valerio Marazzi che, intravedendo la possibilità di risalire la china, dopo i danni fatti in questi anni, non solo si e’ preso il premio ma persino i meriti non suoi.

In prima pagina della Pravda di Basiglio e all’interno in un articolo che, rasenta davvero la peggiore propaganda elettorale, mascherata sotto forma di comunicazione, non una parola per il Comprensorio ma, una squallida propaganda sulle spalle e sui meriti di chi, in questi anni, ha lavorato per rendere Basiglio un luogo migliore. Non sempre riuscendoci ma comunque ci ha provato e si e’ dato da fare.

Non una parole pero’ sulla famosa e scellerata delibera 34 che rende potenzialmente edificabile parte del verde di Basiglio. Quando ha ritirato il premio, non ha detto a chi glielo consegnava che, per salvarsi da eventuali cause legali causate da un pasticcio enorme dovuto alla incapacita’ e presunzione di questa giunta, che ci lascera’ in eredita’ un eco mostro per anni,  ha partorito una delibera che e’ una variante del PGT,  molto piu’ pericolosa, per il nostro verde, del PGT stesso, tanto discusso. In proporzione ovviamente. Questo non c’e’ scritto sul giornalino.

Per fortuna hanno ricordato almeno i meriti dei ragazzi, nella realizzazione dell’area cani. E quei cittadini che tengono cura del proprio verde con idee o semplice educazione e rispetto dello spazio comune.

Ma resta il fatto che, quel premio andava ampiamente condiviso con il comprensorio, chi lo rappresenta e lo gestisce, dall’Amministratore, ai rappresentante dei comitati che si sono susseguiti, ai Delegati e tutti quelli che si sono dati e si danno da fare, come dicevamo prima, nella cura del verde e dell’ambiente di Milano3.

Ed invece questo Assessore, dopo il botulino, e dopo aver variato forzatamente il PGT, si prende i meriti che sono di altri.  Noi non siamo fans accaniti del Comprensorio.  Ma è giusto dare a Cesare quel che è di Cesare. Vedere che chi ha snaturato il PGT mettendo a rischio il verde del nostro territorio, usa il lavoro di altri, per qualche voto in più, mi fa maledire sto paese che non solo, è di santi e di eroi ma persino di tanti paraculi, capitati al posto sbagliato ma al momento giusto.

I progetti comunali per il verde, in realtà, possono fondalmente ricondursi all’area cani che ha riscosso favori ma che non per tutti e’ comoda e non a tutti piace, agli orti (arrivati a ridosso delle prossime amministrative dopo più di 4 anni di promesse),  la riqualificazione del parco Vione (della cui gara, per la gestione, si sono perse le tracce nonostante le promesse scritte proprio nell’ultimo numero de il Post di settembre dell’anno scorso, la davano oramai in fase di pubblicazione sul sito) e il progetto prati fioriti che, in realtà, è stato voluto e promosso dal Comprensorio e a cui il Comune ha, per una parte aderito.

Tra l’altro, segnaliamo che la maggior parte dei lavori che sta facendo ora, questa Amministrazione Comunale, li sta facendo a debito della cittadinanza e non con i soldi in cassa.  Ovvero con un mutuo da un milione di Euro (e non e’ l’unico) che, questo Comune ha aperto in questi due anni per potersi pagare i lavori di manutenzione scuola, del parco vione, illuminazione e video camere che, sta facendo solo ora a pochi mesi dalle elezioni. E che noi pagheremo per decenni. Compreso gli interessi. Mentre scordiamoci la pista ciclabile una delle tante promesse non mantenute. Questa e’ la realta’ dei fatti.

Se invece volete un pò di sana propaganda… vi lascio tranquilli nella lettura.. della Pravda di Basiglio, riportata a fine articolo e, ricordo pagata con parte dei famosi 48.000 euro, appartati per la comunicazione di questo comune sotto elezioni. Una volta si chiamava contributo per la campagna elettorale. Ora si chiama contributo per la comunicazione.

E semmai venisse in mente di cambiare nome alla lista, al posto di Officina che oramai non tira piu’ come Brand  io avrei un’idea a quale movimento dovrebbero ispirarsi.

Movimento_paraculo.jpg

AL

Articolo Il Post di Basiglio detto anche la Pravda di Basiglio.

img-20180204-wa0003-1.jpg

48000 euro deliberati da questa giunta per lo story telling del suo operato in previsione della campagna elettorale…

48.000 per la comunicazione o campagna elettorale?

 

3 thoughts on “Quando la faccia e il culo faticano a distinguersi.

  1. […] Per non parlare di giornali schierati a favore o contro, con articoli su commissione, tipo “Il fatto quotidiano” (per me “il fango quotidiano” come mi piace chiamarlo) che tra l’altro ha tirato in ballo anche se in modo apparentemente marginale questo blog . In modo, oltretutto, confuso. Per chiarezza,  l’Assessore Marazzi ha querelato la sottoscritta per un articolo pubblicato qualche tempo fa sul blog che riporto di seguito https://lavocedibasiglio.wordpress.com/2018/02/05/quando-la-faccia-e-il-culo-faticano-a-distinguersi… […]

    "Mi piace"

  2. […] Per non parlare di giornali schierati a favore o contro, con articoli su commissione, tipo “Il fatto quotidiano” (per me “il fango quotidiano” come mi piace chiamarlo) che tra l’altro ha tirato in ballo anche se in modo apparentemente marginale questo blog . In modo, oltretutto, confuso. Per chiarezza,  l’Assessore Marazzi ha querelato la sottoscritta per un articolo pubblicato qualche tempo fa sul blog che riporto di seguito https://lavocedibasiglio.wordpress.com/2018/02/05/quando-la-faccia-e-il-culo-faticano-a-distinguersi… […]

    "Mi piace"

  3. […] Per non parlare di giornali schierati a favore o contro, con articoli su commissione, tipo “Il fatto quotidiano” (per me “il fango quotidiano” come mi piace chiamarlo) che tra l’altro ha tirato in ballo anche se in modo apparentemente marginale questo blog . In modo, oltretutto, confuso. Per chiarezza,  l’Assessore Marazzi ha querelato la sottoscritta per un articolo pubblicato qualche tempo fa sul blog che riporto di seguito https://lavocedibasiglio.wordpress.com/2018/02/05/quando-la-faccia-e-il-culo-faticano-a-distinguersi… […]

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Visitatori Blog

  • 139.413 visite

Milano3 è anche questo

Siamo su Facebook

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Olimpiadi 2026

Onore e Stima. Uomini di Stato uccisi, anche dallo stato.

Articoli più cliccati

Info Resp. Blog

Blog Ideato e gestito da Annamaria Licata.
Rif. Mail: licata.annamaria@libero.it

5.000.000 di SI.

Natale 2018: Un giocattolo per un sorriso.

RSS Un pò di Sport

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

Per non dimenticare: Giustizia per Genova.

Member of The Internet Defense League

GAIA Animali e Ambiente Basiglio tel. 338.3308300

Sede presso "Casa delle Associazioni" - Res. Solco, 511, Basiglio. Responsabili: Pamela Marangoni, Edea Conti. Volontaria Rozzano:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: