Ragazzini libanesi a Milano 3. Piccoli campioni sognano, una bella favola da raccontare. Il calcio, croce e delizia della nostra società, regala un sogno e unisce culture diverse. La politica per una volta può farsi da parte e magari invece di parlare tanto, aiutasse le associazioni sul territorio italiano che sono parte integrante del sistema educativo italiano.

Lascia un commento

4 giugno 2018 di Il Grillo parlante

Introduzione: Venerdì sera scorso giravo per il centro di Milano 3 e vedo un gruppo di ragazzini (10/11 anni) che avevano gli occhi scuri e curiosi più del solito, ridevano scherzavano e guardavano tutto come se fosse la prima volta. Sopratutto parlavano una lingua strano simile all’arabo e la cosa mi incuriosì ancora di più. Erano insieme a degli accompagnatori. Indagando molto velocemente, ho scoperto che stavano andando a mangiare la pizza ma soprattutto che venivano dal Libano. Cavolo Libano. Mica un paese qualunque dell’Europa ma il Libano, terra di meraviglie ma anche di dolore e di guerre civili devastanti. I più datati come me se lo ricorderanno. La curiosità a questo punto ha preso il sopravvento. E cosi’ ho saputo che erano qua a Milano 3, per il torneo Alboreto che si svolge da oltre dieci anni a Basiglio ed organizzato. dalla società calcistica Basiglio Milano 3 calcio. Gli occhioni neri di questi ragazzini erano cosi’ particolari che non si poteva non andare ad assistere ad una loro partita. E cosi’ domenica scorsa, 3 giugno sotto un caldo afoso, sono andata a vedere l’amichevole tra il Basiglio Milano 3 calcio e la squadra libanese. Ragazzini che non parlavano minimamente la stessa lingua ma che si capivano con i gesti e gli occhi, inseguendo un pallone. I ragazzini libanesi avevano qualcosa di speciale nell’affrontare l’incontro. La differenza tecnica, a favore dei nostri di Basiglio, era abbastanza evidente. Ma i libanesi non mollavano su ogni pallone. Per loro era un sogno essere in una delle patrie del calcio mondiale (in questo momento non proprio ma, nonostante tutto, la storia dice questo) e, sputavano l’anima per riuscire ad essere all’altezza. Una bella favola per loro. Forse per i ragazzini italiani in campo era meno comprensibile. Per loro era una partita contro ragazzini che parlavano una lingua diversa nulla di più. Ma per chi conosce la storia del Libano può capire per quei ragazzini essere in italia a giocare a pallone e’ stato un qualcosa di unico. Un piccolo sogno. Ma come e’ stato possibile tutto ciò? lo abbiamo chiesto al Direttore generale dell’Associazione Basiglio Milano 3 calcio, Antonino Laganà, il quale, è stato molto disponibile e ha spiegato che, il tutto e’ nato grazie all’amicizia con l’allenatore professionista a capo della spedizione arrivata in italia, tra ragazzini e accompagnatori/genitori, direttore tecnico di una squadra del libano nella terra dei cedri, in passato, cittadino di Basiglio. (Al quale auguriamo una pronta guarigione purtroppo appena arrivato in Italia è stato ricoverato all’Humanitas per una puntura di un ragno velenoso, non proprio una fortuna). Ma nonostante questo i suoi ragazzi hanno potuto giocare in Italia. A Milano 3. Dopo una non facile organizzazione durata un anno, non solo per la parte logistica ma, anche e soprattutto, per i visti, i loro sforzi sono stati premiati. I ragazzini dal Libano sono potuti venire in Italia, ospitati presso l’Hotel Exel con una convezione particolare, vista l’occasione e con il contributo economico, della stessa Associazione Basigliese. Una bella favola dicevamo, passata quasi inosservata ai più, presi dalla compagna elettorale in corso. Ma non agli amanti del calcio e sostenitori del Basiglio Milano 3. Genitori e amici sugli spalti a sostenere, non solo i propri figli ma anche questi ragazzini arrivati da cosi lontano. E finale emozionante con la premiazione da parte dei piccoli calciatori del Basiglio ai loro avversari libanesi.

Davvero una gran bella iniziativa anche se sconosciuta ai più. Ma speriamo si possa ripetere in futuro magari anche con l’aiuto della nuova amministrazione Comunale che tra una settimana conosceremo. E ringraziamo chi si è adoperato, perchè il “Memorial Michele Alboreto”, evento ultra decennale organizzato come sempre dal Basiglio Milano 3 calcio, in memoria del grande pilota di formula 1, cresciuto a Rozzano e adottato successivamente da Milano 3, potesse annoverare questa piccola chicca e un esempio di scambio culturale, passando dal calcio che non ha frontiere nè differenze e parla un’unica lingua. Un evento che speriamo abbia potuto accrescere l’esperienza di questi ragazzini che, inseguendo un pallone, hanno scritto una piccola pagina di storia di Basiglio. E nemmeno lo sanno. Nella loro semplicità e genuinità.

Posiamo di seguito un video di spezzoni della amichevole di cui vi abbiamo raccontato. Il risultato poco conta. Hanno vinto tutti. E ha vinto anche l’intelligenza, la cultura e la voglia di giocare e di essere fuori da ogni brutta cosa che il mondo odierno ci offre.

Con l’occasione ho fatto un giro nelle struttura enorme dell’Associazione calcistica. La prima cosa che ho visto e’ stato il defibrillatore. Nota di merito. Senso di responsabilità nei confronti di chi frequenta la struttura adulti e ragazzini. Purtroppo non tutte le strutture lo hanno. La seconda cosa, è stata la bellezza del campo sintetico e degli altri campi che lo circondano. I costi di gestione purtroppo non sono pochi e a fatica si riesce a non andare in sofferenza economica, grazie all’affitto dei campi da gioco, soprattutto il sintetico. Ma i fondi non bastano mai perche’ i costi sono davvero tanti. Come ogni associazione in Italia, va avanti grazie alla buona volontà (e non solo) degli iscritti e dei soci. Bisognerebbe che associazioni di questo tipo avessero un occhio di riguardo da parte delle amministrazioni Italiane. La loro missione e presenza sul territorio è importantissima. Migliaia di ragazzini grazie allo sport possono crescere in strutture e con uomini capaci di accompagnarli nella loro crescita, non solo sportiva. Da queste associazioni gestite bene, si possono scoprire piccoli campioni, ma soprattutto piccoli grandi uomini che crescono con valori e principi. E si sa il calcio in questo aiuta molto se vissuto ed insegnato nel modo migliore.

E a tal proposito ci è piaciuto molto il seguente cartello appeso all’ingresso dei campi:

bty

Per ora vi postiamo alcune foto per mostrare la struttura (alcune prese dal loro sito http://www.basigliomilano3calcio.it/ ) e riporto una piccola parte della descrizione dell’associazione sempre presa dal loro sito, con locandine eventi futuri e campus estivo. Avremo modo successivamente di parlare piu’ approfonditamente dell’associazione Basiglio Milano 3 calcio. Magari proprio in occasione della chiusura, domenica prossima, del torneo Memorial Michele Alboreto. Nel frattempo ringrazio per l’ospitalita’ e la simpatia non solo i Dirigenti dell’associazione ma anche, i ragazzi della squadra VIKINGSMITRE, sempre collegata all’associazione e che partecipa al campionato CSI, della quale parleremo in altra occasione.

Passo e chiudo.

AL

Il Basiglio Milano 3 Calcio svolge un’attività calcistica ludica, tecnica e didattica a livello dilettantistico, oltre ad avere una scuola calcio per le categorie Piccoli Amici, Pulcini ed Esordienti. Possiede inoltre tutte le squadre dell’agonistica: partendo dalla II CATEGORIA, alla JUNIORES, ALLIEVI e GIOVANISSIMI.
La società offre l’opportunità di svolgere e imparare il gioco del calcio avvalendosi di Istruttori qualificati che possiedono il patentino B uefa, riconosciuto dalla F.I.G.C., o patentino di istruttore di calcio riconosciuto dal C.O.N.I.
L’obiettivo è quello di insegnare le basi del gioco del calcio ai piccoli amici e di consentire una crescita sportiva e umana a tutti gli atleti che fanno parte di questa società, offrendo la possibilità ai ragazzi di praticare sport in un’ambiente all’aria aperta, bello e sano; e dimostando di essere sempre fedeli al proprio motto:”Crescere nello sport…è saper crescere nella vita”.

Questa presentazione richiede JavaScript.


INFORMAZIONI CAMPUS ESTIVO.

Camp1-879x680

Camp-884x680

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Visitatori Blog

  • 134.392 visite

Milano3 è anche questo

Siamo su Facebook

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Olimpiadi 2026

Onore e Stima. Uomini di Stato uccisi, anche dallo stato.

5.000.000 di SI.

Info Resp. Blog

Blog Ideato e gestito da Annamaria Licata.
Rif. Mail: licata.annamaria@libero.it

Natale 2018: Un giocattolo per un sorriso.

RSS Un pò di Sport

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

Per non dimenticare: Giustizia per Genova.

Member of The Internet Defense League

GAIA Animali e Ambiente Basiglio tel. 338.3308300

Sede presso "Casa delle Associazioni" - Res. Solco, 511, Basiglio. Responsabili: Pamela Marangoni, Edea Conti. Volontaria Rozzano:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: