Lunedi 1° ottobre, sono partiti i lavori per il nuovo tratto della fognatura da Milano 3 City che dovrebbe fornire le nuove costruzioni di At02. Si vedono i camion passare all’interno del centro cittadino deteriorando in un prossimo futuro, il manto stradale appena rifatto e quello ancora da rifare. Il tutto perchè sembra che, questa amministrazione abbia negato i permessi, per la messa in opera di una strada alternativa, atta proprio per il passaggio dei mezzi pesanti che, in questi mesi vedremo spesso sulle nostre strade, con aumento del traffico, aria cattiva e usura strade. Si potrebbe dire, cornuti e mazziati.

Lascia un commento

7 ottobre 2018 di Il Grillo parlante

Lunedi scorso sono partiti i lavori per il nuovo tratto fognario a Milano 3 City che dovrebbe servire le nuove future costruzioni, tanto discusse di AT02. (Immobiliare Leonardo)

fognefogne 3

E’ partita la macchina… anzi è piu giusto dire che sono partite le ruspe. E non abbiamo visto la Sindaca e la sua giunta, infilarsi il caschetto e andare a fermare le ruspe per fermare il costruttore.  D’altronde ci sono svariati “milioni” di… motivi perchè, mollino il caschetto e non si facciano vedere. Oltre che un atto di Citazione, da parte del costruttore, per tutta la scorsa vecchia giunta, in parte presente nella nuova, con richiesta danni per un paio di milioni di euro, oltre all’annullamento di una passata delibera inerente alla convenzione ultima per AT02. Per ora, il tutto è passato sotto traccia. Ma sicuramente sara’ oggetto di discussione di uno dei prossimi consigli comunali, da parte dell’opposizione. Cosi’ crediamo.

Dunque, dicevamo che i lavori sono iniziati. Tanto che da tempo erano stati chiusi gli accessi, tra la rabbia di alcuni cittadini e qualche atto vandalico, al terreno dove dovrebbe nascere, quella che viene chiamata Milano 4, secondo noi in modo improprio.

A tal proposito ci e’ stato raccontato da fonte affidabile che, il costruttore avrebbe proposto, a sue spese, la costruzione della famosa strada che passando da Zibido (sembra ci fosse l’ok da parte della nuova giunta di quel Comune), doveva sbucare sulla statale 35, Rozzano Vecchio. Il tutto, motivato per salvaguardare le strade di Milano 3 appena asfaltate o che, a breve lo saranno, dal passaggio, costante e ripetuto, dei mezzi di lavoro e dei camion che ci e’ già capitato di vedere e che, sono pesanti con ruote enormi, in grado di sgretolare nel giro di breve, soprattutto in caso di pioggia, il manto stradale appena rifatto e devastare ancora di più, quello già deteriorato in attesa del terzo lotto, previsto dal Comune, per il rifacimento delle strade.

Ebbene, sembrerebbe che questa Amministrazione si sia opposta, negandone la costruzione.

Giusto o sbagliato non sappiamo. A noi sembra solo autolesionista. Se si pensa di fare un dispetto al costruttore, perche’ in realtà non si e’ grado di (o non si vuole) fermarlo, e’ ragionamento sbagliato. Il dispetto lo si fa a noi cittadini. Con i nostri soldi si stanno rifacendo le strade. Sarebbe il caso, di limitare i danni, una volta stabilito e ammesso che, se il costruttore vuole, inizia i lavori e nessuno, ad oggi, sarebbe in grado di fermarlo, contrariamente alle “palle elettorali” raccontate da questa amministrazione. Saarebbe il caso di ragionare per il bene supremo del cittadino e per il bene di questo territorio. Se i lavori sono iniziati, nel silenzio generale, tanto vale cercare di preservare il manto stradale appena rifatto e trovare soluzioni alternative, almeno per il passaggio dei mezzi pesanti.

Altrimenti noi cittadini risulteremmo cornuti e mazziati e non sarebbe una sensazione piacevole.

Almeno cosi’ la pensiamo noi. Staremo a vedere.

Quello che ci preoccupa e vorremmo sapere,  e’ come verranno utilizzati, i prossimi 2 milioni e 400 mila euro, delle due prossime rate che verserà Immobiliare Leonardo, come oneri, a questa amministrazione. Ci piacerebbe che venisse detto ai cittadini come si intendono spendere quei soldi nel prossimo futuro. A parte indicarlo nel dup (documento unico di programmazione) che tanto negli ultimi esercizi e’ stato cambiato varie volte, sarebbe utile spiegarlo ai cittadini, magari in un consiglio comunale o meglio ancora in una assemblea cittadina.

Domandare e’ lecito, rispondere e’ cortesia. Noi ci proviamo sempre.

Anche perche’ lo abbiamo scritto, vigileremo affinchè i soldi degli oneri, non vengano assolutamente spesi per risolvere il pasticcio di Rivalago, ancora in attesa del Tar e del Consiglio di Stato, oltre che oggetto di un paio di querele.

Terremo d’occhio lo stato delle strade. Si tratta solo di capire se ci vorranno due tre o sei mesi, per vederle nuovamente a pezzi, se non verranno prese precauzioni ed modificato il passaggio degli mezzi pesanti, su strada alternativa.

Per ora è tutto… ma e’ solo la prima puntata di una lunga telenovela. Purtroppo.

AL

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Visitatori Blog

  • 143.677 visite

Milano3 è anche questo

Siamo su Facebook

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Olimpiadi 2026

Onore e Stima. Uomini di Stato uccisi, anche dallo stato.

Info Resp. Blog

Blog Ideato e gestito da Annamaria Licata.
Rif. Mail: licata.annamaria@libero.it

5.000.000 di SI.

Natale 2018: Un giocattolo per un sorriso.

RSS Un pò di Sport

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

Per non dimenticare: Giustizia per Genova.

Member of The Internet Defense League

GAIA Animali e Ambiente Basiglio tel. 338.3308300

Sede presso "Casa delle Associazioni" - Res. Solco, 511, Basiglio. Responsabili: Pamela Marangoni, Edea Conti. Volontaria Rozzano:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: