“Oh ma hai sentito che hanno ammazzato uno… a Cascina Vione” “Taci, ho appena pestato una merda di cane sul ponte, padroni incivili” Schizofrenia, questa splendida follia.

Lascia un commento

2 marzo 2019 di Il Grillo parlante

TITOLO

Aspettando Godot… Aspettando la Polizia Locale e gli Agenti accertatori.
(Dialogo surreale ma mica tanto… tra un residente di Milano 3 e un residente di Basiglio).

  • PRIMO ATTO:

“Oh ma hai sentito che hanno ammazzato uno… a Cascina Vione”

“Taci, ho appena pestato una merda di cane sul ponte, padroni incivili”

“oh ma è morto “sparato”. In testa. Alla gola. Sembra un’esecuzione…”

“ma lascia stare, scarpe nuove, strapagate e sporche di cacca di cane.. ma caxxo… ”

“Senti ma secondo te, c’entra la mafia, la massoneria o magari qualche setta satanica?… Non ci sono piu’ le stagioni di una volta, nemmeno a Basiglio”

“non se ne può piu di cacche di cane che, i proprietari degli animali incolpevoli, da maleducati, non raccolgono, lasciandola ad un destino incerto, ovvero se, finire tra le mani di un bimbo che gioca, o sotto la scarpa di qualcuno/a … la sfiga è sempre in agguato… e di solito la scarpa è la mia”

“Ma senti, sto pensando di mettere delle guardie armate fuori dalla porta di casa… che dici? secondo te bastano o meglio pensare anche al portone, piazzando altri due ex lagunari…?”

“io so solo che, dovunque mi giro vedo cacche di cani… padroni che mandano al diavolo chiunque provi a fargli raccogliere la cacca dei loro di cani… sono accerchiato dalla cacca di cane… quasi me la sogno… non ne posso più…”

“E se si chiedesse anche l’intervento dell’esercito? Voi almeno avete la Vigilanza… noi a parte i Carabinieri, non abbiamo la polizia locale, non abbiamo attività commerciali che tengono vivo il territorio, non abbiamo telecamere in molti punti, il paese, al netto delle sedi delle associazioni, e di quello che dicono in Comune, non ha vita, pure i medici di base, niente, non ha movimento, non ha giovani, non ha nulla se non la festa una volta all’anno… In compenso il carovita ha colpito pure il cimitero. Anzi i morti, con aumento delle tasse cimiteriali. Non bastano quelle che pagano i vivi di tasse. Questa Amministrazione ha aumentato le tasse sui morti. Senza vergogna. Una volta si diceva... anche i ricchi piangonoa Basiglio e’ il caso di dire… Anche i morti pagano… “

“Capisco che ora tu sia un po’ agitato ma un reato di quel tipo… un morto ammazzato in quel modo, fondamentalmente è una estemporanea che difficilmente capiterà nuovamente. A maggior ragione se e’ regolamento di conti che sia in famiglia o nel mondo del suo lavoro. Edilizia. E nel mondo degli appalti. Comunque sia brutta storia ma, non dovete preoccuparvi di sparatorie tra bande o spacciatori. Il peggio mi sa che c’e’ gia’ stato. Ora si tratta solo di capire chi e perchè. Ma non credo ad una reiterazione del reato a Basiglio. Non vedo aprire una faida tra assassini. A parte qualche reato di piccola microcriminalità, non siete in una situazione di emergenza. I giornali esagerano. Come sempre. Titoli sensazionalistici, tipo quello di oggi, 1 marzo de Il Giorno. Ma dai, ma come si fa a parlare di cittadini assediati dalla paura. Io, l’unica paura che ho, a Milano 3, è di pestare una mer… di cane.

img_20190301_2200372958191997683926104.jpg

Sicuramente un omicidio è un omicidio ma, bisogna anche verificare il contesto in cui si verifica e come avviene. In questo caso, aspettiamo le indagini del Nucleo operativo di Milano, magari è questione legata all’ambiente familiare, dove Basiglio e’ un caso. Un luogo qualunque dove ammazzarlo. Nel senso che è stato un caso che sia avvenuto nel nostro territorio e l’indagine riguarderà vicende al di fuori del nostro comune e di noi cittadini di Basiglio. Sicuramente se non fosse una questione familiare ma un omicidio legato al mondo degli appalti, sarebbe gravissimo ed inquietante. E non mi stupirebbe nemmeno. Basiglio è comune strano. E andrebbero verificati alcuni appalti assegnati ad aziende chiacchierate, tipo la riqualifica del parco Vione… di 18 mesi fa.. Ma, in ogni caso, l’omicidio sarebbe pur sempre legato ad un ambiente specifico, inquietante e invisibile alla cittadinanza e, non alla quotidianità dai cittadini di Basiglio. Stai tranquillo che non rischi che qualcuno ti aspetta, sotto casa, per spararti. I giornalisti devono pur mangiare e devono pur rendere una notizia accattivante. E l’etica giornalistica è da almeno un ventennio che si è persa per strada. Si scrive di tutto pur di far notizia. E si fanno titoli che poi con il contenuto dell’articolo, hanno poco a che vedere. Che ci sia un problema di assenza totale o quasi, della Polizia Locale è evidente a tutti. Oramai non c’è cittadino che non lo pensi. Ma non mi sento di dire che Basiglio sia diventato un comune dove il crimine è di casa. Non scherziamo. Ho letto un articolo, poco tempo fa, su un blog, con le statistiche assolutamente positive riferite a Milano 3… spiega meglio la situazione sul territorio. Consiglio la lettura in caso ti fosse scappato. Magari ti cala l’ansia o ti sale l’incazzatura…
Comprensorio Milano 3: Zero furti in appartamento, con allarme inserito, nel 2018. Altro risultato importante ottenuto dalla Vigilanza, in sinergia con le forze dell’ordine. Ma se per noi questo ha un costo in termini economici, pure per loro ha un costo. E non parliamo di soldi.

“Voi avete la Vigilanza. Noi nemmeno il guardiano del faro. Mah, sto pensando di prendere, al posto della polizia locale assente, pure un paio di pitbull addestrati a sbranare chiunque. Non si sa mai. Ovviamente la loro cacca la raccoglierei. Che sia chiaro….. “

“Esagerato… anche se capisco che la percezione per voi di Basiglio, sia di una sicurezza più precaria. Non avete la vigilanza e siete senza la Polizia Locale. I Carabinieri fanno quello che possono essendo pure, al momento, sotto organico. Ma non possono sopperire, oltre alla loro carenza attuale, anche alla assenza della Polizia Locale. Credo che gli si chieda un pò troppo. Quelli sono… (in termini di numero) e hanno un territorio da monitorare che non permette miracoli. Ma solo tanta buona volontà e professionalità, al netto dell’omicidio che non sembra legato al territorio ed impossibile da prevenire. Inoltre difficile, beccare in fragranza i reati di piccola criminalità. A volte si ha fortuna ma non basta. Detto questo i numeri dei reati, mi sembrano, davvero gestibili e ben poca cosa rispetto ad altri comuni che oltretutto hanno anche la polizia locale che collabora con le forze dell’ordine. Sicuramente, ti do ragione. Se ci fosse la sede della polizia Locale e qualche vigile sul territorio di Basiglio Centro Storico, tutto sarebbe diverso. In termini di prevenzione ed in termini di percezione di sicurezza. Ci potrebbe essere la stessa collaborazione che c’e’ tra Vigilanza e Carabinieri, a Milano3. Sono sicuro che le statistiche dei piccoli reati migliorerebbero e avreste una migliore percezione della sicurezza, a Basiglio. Alla fine la carenza sta nel Comune e nel Sindaco da cui dipende la polizia Locale e, la sicurezza dei propri cittadini.

  • SECONDO ATTO

“Noi di Basiglio, figli di nessuno… Nemmeno le telecamere abbiamo a cascina Vione nella zona dell’omicidio. E a Basiglio sono poche. Quelle installate lungo la provinciale che attraversa Milano 3, sono state manomesse la notte dell’ 11 febbraio e ripristinate, dall’Assessore smart Vicamini, da cui dipende la responsabilità del loro funzionamento, solo due giorni dopo l’omicidio. Non sapremo mai o forse si, se l’assassino, è passato da milano 3, tranquillo che le telecamere non lo riprendessero. Ma il dubbio resta. Le telecamere funzionanti avrebbero aiutato a capire e dato, in ogni caso, info utili agli inquirenti, anche fosse solo per esclusione. Solo per questo l’Assessore Vicamini, dovrebbe dimettersi. E non solo lui. Davanti ad un omicidio, l’incuria di questa amministrazione stride ancora piu’ forte e non ha giustificazioni. Sistemare le telecamere una volta che il morto ci è scappato è tardivo ed è, inevitabilmente, un’ammissione di colpa gravissima… Quasi quasi, oltre alle guardie armate e ai pitbull, mi conviene pure scavare un fosso per i coccodrilli

“Ma no dai, stai sereno e vedrai che presto arriveranno ad una conclusione dell’omicidio di Vione. E se, come sembra, è legato a questioni familiari, verrà tutto dimenticato e velocemente. Pure a Basiglio si penserà alla prossima festicciola o mercatino. I vivi restano, i morti passano (e pagano, a Basiglio). The show must go on. Noi invece a Milano 3 siamo invasi dalla maleducazione e dalla inciviltà intellettuale di diversi residenti, giovani e meno giovani. Siamo invasi da ragazzini che si divertono a buttare di tutto nel laghetto. Da adulti che buttano le tartarughe che si stufano di tenere, sempre nel laghetto. Siamo invasi da maleducati che ti sfanculano se osi fargli notare le regole di base, del comune vivere civile. E soprattutto siamo invasi dalla cacca di cani. E più che spacciatori, da noi ci sono i consumatori. Di alcool o sostanze stupefacenti che rendeno l’imbecillità, già intrinseca in parecchi essere umani, protagonista assoluta al posto della loro intelligenza. Questo è il problema di Milano 3. E non c’e’ nessuno che possa sanzionarli ed educarli (visto che non lo fanno i genitori) a rispettare le regole, non essendoci la polizia locale. La Vigilanza prova a sensibilizzare i residenti. Con molti c’e’ dialogo e collaborazione. Con altri invece impossibile parlare. E purtroppo la legge non gli permette di fare altro se non di usare il dialogo e l’intelligenza. Non possono sanzionare. Ma nemmeno effettuare un riconoscimento. Niente. Possono solo che prendersi l’eventuale vaffa.. di chi non rispetta le regole e le persone. E non c’e’ traccia dei famosi 16 agenti accertatori, tanto annunciati da questa Amministrazione con tanto di benedizione e foto utile per i giornali, oltre un mese fa.
Multe per chi non rispetta l’ambiente e gli animali: nuovi agenti accertatori a Basiglio

Ma nemmeno i cartonati. Niente. La polizia locale è un ricordo antico… si sperava almeno nell’utilizzo degli agenti accertatori che, perlomeno potessero fare opera di monitoraggio e controllo del territorio, prevenzione e sanzionare chi non rispetta le regole, come chi non raccoglie sta benedetta cacca del loro cane. Cioè, in realtà gli Agenti accertatori potrebbero anche, già essere operativi e utilizzati dal comando della Polizia Locale di Pieve e dal nostro Sindaco. Peccato che non hanno ancora gli strumenti per poter operare, tipo i blocchi dei verbali per le sanzioni e la fascetta distintiva come da legge regionale. Cose da nulla. Inoltre non sono ancora mai stati ingaggiati. Attendono da quando sono stati nominati, strumenti ed una pianificazione del loro utilizzo efficace ed efficiente, da parte del comando della Polizia Locale/Sindaco. Ad oggi ancora nulla. Sono stati nominati solo sulla carta. Ma non vengono utilizzati. E ci piacerebbe capire perche’. Il buon sindaco ombra e consigliere comunale Vinciguerra invece di intervenire, sui social per dire che forse si sta esagerando con l’isterismo per la cacca dei cani, rendesse operativi i 16 agenti accertatori e ripristinasse in questo comune, la Polizia Locale. Sicuramente non si risolverebbero tutti i problemi ma buona parte si. Dopo un mese di controlli a raffica, per esempio al pratone davanti alla sede della Vigilanza, dove non si possono portare i cani, e sanzioni a raffica, sono sicura che si otterrebbero dei risultati. La gente capisce solo se la colpisci nel portafoglio. Basiglio non è Gioia Tauro, è solo un comune con una Amministrazione che ha privato il territorio, della figura della Polizia Locale. Di conseguenza manca controllo, prevenzione e sanzioni. Nonostante questo, grazie alla Vigilanza a Milano 3 e al lavoro delle forze dell’ordine, Basiglio non è un comune insicuro. Ma questo non deve coprire la colpa grave di questa amministrazione che si è privata del proprio corpo di Polizia e ha lasciato colpevolmente fuori uso le telecamere, dopo aver speso migliaia e migliaia di euro per installarle, (oltre 120 mila euro), fermo restando che non esiste una sala di controllo delle stesse. Un sistema intelligente utilizzato come un sistema stupido e limitato. Quando funziona. Peccato che mentre questa amministrazione se ne fregava di mettere a posto le telecamere… forse un assassino attraversava sereno il nostro territorio”.

“sai che ti dico… per ora posso fare a meno di prendere le guardie ed i pitbull… mi hai convinto ma, non posso evitare un bel bicchiere di vino”

“Perche no, prima di pestare altra cacca di cane… ci sta. Aspettando Godot…”

  • TERZO ATTO CONCLUSIVO. MONOLOGO DELL’AUTORE

La Sicurezza è importantissima. La percezione della Sicurezza è altrettanto importante. E questa Amministrazione ha grave colpe nella gestione della polizia locale. E la pezza degli agenti accertatori, al momento è peggio, visto che non li stanno utilizzando per nulla. Incapacità al potere. Ogni giorno, in ogni occasione. Non si smentiscono mai.

Cerchiamo, almeno noi cittadini, di essere meno schizofrenici, tra cacche di cane e paura di sprofondare in un territorio fuori controllo. C’e’ una via di mezzo. Fidatevi. Sopratutto se giriamo la testa verso gli altri comuni limitrofi. Cerchiamo di apprezzare quello che abbiamo. Pur sapendo che si deve sempre migliorare. E qui, bisogna sollecitare e tenere sotto pressione questa Amministrazione che riporti la polizia locale a Basiglio centro storico. Prima cosa. E faccia qualcosa, di efficace ed efficiente ma sopratutto utile alla cittadinanza e non solo alle associazioni amiche. Dipende tutto da loro. E questo purtroppo non è una buona cosa.

Vladimir: “Questo ci ha fatto passare il tempo”.
Estragon: “Ma sarebbe passato in ogni caso”.
Vladimir: “Sì, ma non così rapidamente”.

Aspettando Godot – Samuel Beckett

AL

Delibera costo sistema videosorveglianza e la situazione di alcune telecamere rotte o che riprendono gli uccelli e non la strada.

Questo slideshow richiede JavaScript.

fb_img_15514840302942969077445028532310.jpg

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Visitatori Blog

  • 145.909 visite

Milano3 è anche questo

Siamo su Facebook

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Olimpiadi 2026

Onore e Stima. Uomini di Stato uccisi, anche dallo stato.

Articoli più cliccati

Info Resp. Blog

Blog Ideato e gestito da Annamaria Licata.
Rif. Mail: licata.annamaria@libero.it

5.000.000 di SI.

Natale 2018: Un giocattolo per un sorriso.

RSS Un pò di Sport

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

Per non dimenticare: Giustizia per Genova.

Member of The Internet Defense League

GAIA Animali e Ambiente Basiglio tel. 338.3308300

Sede presso "Casa delle Associazioni" - Res. Solco, 511, Basiglio. Responsabili: Pamela Marangoni, Edea Conti. Volontaria Rozzano:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: