Tiriamo le fila delle indagini che stanno coinvolgendo vecchia e nuova giunta. Finita la festa, è ora delle DIMISSIONI. Se non le date voi arriverà la prefettura a mandarvi via. E vedete di accorgervene, almeno del fatto che vi caccino. Visto che in 6 anni non vi siete accorti di nulla.

1

17 settembre 2019 di Il Grillo parlante

Ed eccoci qua. Finita la festa. Torna su Basiglio una nuvola grande e scura, inquietante e piena di brutte notizie, alcune gia arrivate tramite i media e, tramite parte di documenti, inerenti alla misura cautelare, richiesta per diversi, degli indagati di questo primo filone di indagine che ha portato, per ora, a 32 indagati, tra cui l’ex nostro sindaco Eugenio Patrone e l’ex, famigerato, assessore all’urbanistica, Valerio Marazzi, quello di Rivalago, della famosa delibera 34, quello pure della villa a cubo. Quello che fu indagato per non mischiato la sua attivita’ privata di architetto, con la sua carica istituzionale.

Nelle oltre 250 pagine del PM Luca Poniz, presentate per la richiesta di misura cautelare per alcuni indagati, spuntano fuori, pure i nomi di Fabio Vinciguerra ed Alvise Rebuffi, il famoso terzo componente, del più famoso trio dell’Ave Maria. E non se ne parla bene.

Ci sono intercettazioni e passaggi delicati nella richiesta del PM, dove dettaglia molto bene il ruolo dei due sopra citati, non inseriti nella lista degli indagati, di cui sono state richieste le misure cautelari ma, questo non vuol dire che non siano attenzionati dalla Procura. Visto gli atti, crediamo che, quanto uscito ora, sia poca roba, rispetto a quello che ancora deve emettere la Procura di Milano. E non crediamo si fermi al Pm Luca Poniz. Sicuramente l’indagine e’ molto piu’ ampia di quanto per ora, mostrato dal PM, costretto a rivelare una parte dell’indagine, per poter ottenere le misure cautelari, su alcune figure chiave di questa prima parte di indagine.

Di conseguenza il Sindaco che, in consiglio comunale legge una supercazzola, scritta sicuramente da qualcuno della sua giunta, dove prende le distanze, senza perdere tempo e senza scrupoli, dal duo Patrone, Marazzi, lascia il tempo che trova. Utile solo per lo streaming della serata, tra l’altro con mossa furbesca, di parlare di questa brutta storia, prima di fare l’appello, in modo che la difesa d’ufficio della Sindaca, verso se stessa e la sua amministrazione non verrà inserita, nel verbale della seduta. Ed ha, cosi,  potuto dire un paio di inesattezze, per non definirle con il loro nome ovvero bugie, senza che venissero refertate. Peccato. La prima riferita ad una dichiarazione di Guadagnolo, mai uscita da nessuna parte e che non mi risulta essere agli atti, che la SIndaca ha riportato a prova della buona fede di Alvise Rebuffi. Guadagnolo a detta della sindaca, avrebbe dichiarato che Rebuffi era un ostacolo. Quanto di piu’ falso alla luce del fatto che lo stesso Rebuffi era denominato dallo stesso Guadagnolo, Il trio dell’Ave Maria, quando si riferiva a lui, a Marazzi ed, a Patrone.

La seconda bugia e’ stato quando la SIndaca ha letto che sono stati proprio loro del Comune ha scoprire che il documento riferito ad AT01 era stato modificato da Arturo Guadagnolo, prima di finire dal Notaio. Sempre a loro insaputa. C’e’ da dire una cosa. Se non sono colpevoli sono davvero stupidi ed incapaci. Tornando al famoso documento dal quale erano spariti gli oneri di urbanizzazione verso il comprensorio che Green Oasis avrebbe dovuto riconoscergli, non e’ vero che fu questa amministrazione, a scoprire la magagna della clausula mancante ma, una persona del comprensorio durante una riunione infuocata.

Se il tutto fosse finito a verbale, la sindaca sarebbe finita nei guai per le due bugie che sono comunque significative al fine di ricostruire la verita’.

Questa amministrazione preferisce passare per fessa che per collusa. Ci puo’ stare. Ma comunque le DIMISSIONI sono doverose. Perchè tremendamente incapaci che, non si sono accorti che, un singolo tecnico ci stava fottendo milioni di euro che non finivano nelle casse comunali, con un enorme danno erariale. Oppure perche’ in malafede.  Come se la Sindaca e, gli altri 5 appartenenti alla vecchia amministrazione e, presenti in quella in essere in ruoli chiave, non c’entrassero nulla e fossero stati in Comune per 6 anni ma, di passaggio. Parliamo di

  • Lidia Reale, ex vice sindaco e Assessore al Sciale, ora Sindaco
  • Alvise Rebuffi, ex consigliere comunale ed, ora Assessore all’urbanistica ed agli affari legali
  • Fabio VInciguerra, consigliere comunale in entrambe le amministrazioni.
  • Gironi, ex consigliera e capogruppo, ora vice sindaca
  • Marco Vicamini (ex assessore abusivo ed illegittimo, dei trasporti e non so bene che altro, ha mantenuto il suo ruolo anche in questa amministrazione

Gli inquirenti riportano “Incredibile messa a disposizione (degli interessi privati ndr) della rappresentanza politica”. Per “rappresentanza politica” s’intende tutta la maggioranza dell’Amministrazione Patrone, i cui componenti li ritroviamo nella giunta Reale.

E questi pensano davvero di uscirne puliti, come se fossero stati di passaggio in Comune. Un passaggio che dura da 6 anni. A leggere le carte, esce un quadro di connivenza totale ed assoluta, dalla maggioranza politica che controllava il comune, mettendo a disposizione, la loro carica istituzionali, agli interessi privati di alcuni, tramite il tristemente famoso Arturo Guadagnolo. Era totalmente asservita agli interessi privati e non pubblici, come si legge chiaramente nel documento allegato.69985738_703642823436096_202987404313755648_n.jpg

Credo ci sia poco altro da aggiungere. Anche se, il materiale che e’ uscito, è nulla rispetto a quello prodotto ed in fase di scrittura da parte del PM.

I nominati che, non risultano nell’elenco dei primi 32, crediamo finiranno in altro elenco, quando le indagine saranno concluse. L’elenco dei 32, ci risulta essere solo una parte, di una lista, molto piu’ lunga.

Di conseguenza, fossi nei personaggi sopra citati presenti nella amministrazione Reale Aguzzi, non dormirei sonni tranquilli. E’ solo questione di tempo.

Tra l’altro i reati ipotizzati dal PM, sono gravissimi. Per ora nelle indagini sono finiti, Green Oasis di AT01, con i vari rappresentati legali dell’azienda e l’architetto, come dicevamo Patrone e Marazzi, oltre al filone legato a Pieve Emanuele. sempre tenuto in piedi da Arturo Guadagnolo. Personaggio centrale di tutte le gare e le operazioni sotto la lente di ingrandimento. A Basiglio si sospetta ci siano stati forti sconti sugli oneri di urbanizzazione, relativi ai permessi di costruzione rilasciati nel caso del PGT e nel caso dello Sporting. Questo si evince al momento dalle carte. Poi sappiamo che l’indagine e’ molto piu’ complessa e prevede altre situazioni e altri personaggi della vita di Basiglio. E sappiamo che personaggi di questa amministrazione sono nominati in varie occasioni, nella indagine venuta a falla e, a questo punto aspettiamo di capire quando ci sara’ la chiusura delle indagine, l’elenco completo delle persone indagate, per le quali verrà richiesto sicuramente un rinvio a giudizio. Qualcosa mi dice che, non si limiterà ai tre nomi gia’ usciti. Ci saranno sorprese.

Facendo un passo indietro, per la cronaca, al consiglio Comunale tenutosi il 10 settembre scorso, c’e’ stato uno scontro durissimo con l’ex sindaco, ed attuale consigliere di opposizione, Marco Cirillo. Al quale c’e’ da dire, e’ stato spento il microfono, in modo scorretto. Ed è finita in cagnara. Cirillo ha scaricato la rabbia di anni di fango subito da questi personaggi, nei confronti suoi e della sua famiglia. E ricordo che le indagini in essere, almeno una parte sono partite dalle sue denunce, oltre a quella di una dipendente del Comune. Ad onor del vero. Ergo, puo’ succedere che uno perda la calma.

In ogni caso riportiamo una sua dichiarazione all’uscita del Consiglio. In maniera pacata spiega perche’ dalla SIndaca Reale Aguzzi, fino all’ultimo votato di questa amministrazione se ne devono andare a casa.

DIco a quelli del PD che nemmeno avessero mai visto scene cosi’ calde, (basta farsi un giro in una qualsiasi loro direzione centrale e si vede ben di peggio.. ) che l’unica cosa di cui si sono preoccupati e’ stata la forma, non per le notizie che arrivano sul fronte legale, in merito all’ex sindaco e all’ex assessore Marazzi ma, anche su Fabio VInciguerra e Alvise Rebuffi.

Come al solito dopo tre anni di silenzio si perdono dietro al dito. Mentre la luna fanno finta di non vederla. Oppure sono pure accecati. D’altronde ora sono impegnati a decidere da che parte stare, visto l’ennesima scissione del PD. Renzi oggi ha rotto. Probabilmente saranno impegnati a spaccarsi pure sul nostro territorio che, non hanno tempo per seguire e discutere dei problemi e delle sporche vicende che riguardano Basiglio. Passate il tempo ad applaudire la sindaca di Basiglio ed a spaccarvi. Farete la fine della particella dell’acqua Lete.

Qui c’e’ il forte rischio di scioglimento di questa amministrazione da parte della Prefettura. E’ solo questione di tempo. Vedremo se si aggiungerà dell’altro di ancora piu’ grave, come pensiamo.  Basiglio, rischia di fare la fine di Corsico, dove una amministrazione altrettanto chiacchierata, si e’ sciolta al sole, nonostante le barricate poste per rimanere in carica, da parte dell’oramai ex Sindaco.

Tra l’altro con le indagini in essere ed, i documenti che stanno uscendo e’ gia’ pronta richiesta al Prefetto di Milano, di scioglimento di questa Amministrazione da parte dell’ex Sindaco Cirillo.  Gli altri, PD in primis, sono stati impegnati ad offendersi ed alla festa del nostro Patrono.

Ma questa festa di Basiglio, potrebbe essere stata l’ultima organizzata da questa amministrazione. Speriamo. L’ultimo canto del cigno.. 😀 😀 Posso sopportarlo. Le uniche cose che ho salvato, sono state il porceddu, la salamella, i compagni di cena della domenica e, la “Pizzica”. Da riportare l’anno prossimo. Sara’ la mia prima richiesta al Commissario o nuovo Sindaco, se gia’ sara’ insediato. Riportatemi la Pizzica. Il gruppo e’ stato davvero molto bravo. Quello che non mi e’ piaciuto: alcuni eventi inutili e non seguiti dalla gente, il continuo massacrare un grande artista come Giorgio Gaber e un delfino rosa. Inutile quanto stupido. Non il delfino ma il gesto. Ma vabbe’.. la paura fa fare cose strane.  L’evento delle fontane, va bene per 15/20 minuti. Di piu’ istiga al suicidio.

E’ stato come assistere all’ultimo concerto dell’orchestra del Titanic mentre affondavano… Ma gli elementi dell’orchestra decidevano di morire con Onore. Questi invece con arroganza. Mica ancora l’anno capito cosa sta per capitargli o forse non se ne rendono conto. Problemi loro.  Si sono giocati tutto con questa festa. Come se bastasse cosi poco a coprire, venti pessimi in arrivo dalla procura e le storie che stanno venendo a galla. Ma nemmeno la festa più bella del mondo, potrebbe salvarvi la faccia e la reputazione con quello che sta per arrivare. Preparate le valige… 😀 Non si sa mai.. Lo dico per voi. 😀

Infine, per onesta intellettuale va segnalato la forte presenza della Polizia Locale. A sto giro non ci possiamo lamentare. Per tre giorni la loro presenza e’ stata costante e massiccia.  E di questo ringraziamo. Speriamo non sia stata una nuvola di passaggio. Ma sia qualcosa di piu’ costante. Ringraziamo i vigili di Pieve che praticamente hanno fatto il week end a Basiglio. 🙂 Ovviamente era presente anche l’Ass. Nazionale dei Carabinieri sempre presente e operante sul nostro territorio. Infine i Carabinieri ma loro sono una garanzia. Hanno coperto con turni praticamente di tre giorni continuativi :-). Sempre grazie.

Detto questo per la cronaca, abbiano contezza che Locate voglia uscire dalla convenzione per l’utilizzo comune della Polizia Locale. Ma pure l’opposizione a Siziano, vuole richiederne l’uscita. E tranne, questa amministrazione che un giorno ci spieghera’ perche’, lo vogliono anche la maggioranza dei cittadini di Basiglio. Una delle prime cose da ricostruire con un nuovo sindaco e nuova amministrazione, sara’ il corpo di Polizia Locale.

Ed ora, restiamo in attesa di nuove carte e del completamento delle indagini. Ma sopratutto dei futuri avvisi di garanzia che arriveranno.  Perche’ arriveranno. Vi ricordate? Sempre scritto: solo questione di tempo. E ci siamo.

Fatto scorta di vino, patatine e noccioline. Alla fine avro’ il fegato un po’ a pezzi ma, volete mettere, vederli passare ad uno ad uno…. mentre sulla riva sorseggio un bicchiere di vino bianco? 🙂

Alla prossima. Tanto siamo solo all’inizio. Questa brutta storia, è ancora lunga. Purtroppo per noi.

AL

Non so perche’ ma ho pensato a questa scena dei Minions che mi fanno morire.. 🙂

One thought on “Tiriamo le fila delle indagini che stanno coinvolgendo vecchia e nuova giunta. Finita la festa, è ora delle DIMISSIONI. Se non le date voi arriverà la prefettura a mandarvi via. E vedete di accorgervene, almeno del fatto che vi caccino. Visto che in 6 anni non vi siete accorti di nulla.

  1. GIOVANNI FERRARO ha detto:

    La carriera in servizio dell’ing. Arturo Guadagnolo ebbe inizio al Comune di Pieve Emanuele nel novembre del 1997, quando il Responsabile dell’Area Tecnica, vincitore del concorso pubblico ed in servizio dal marzo 1996, venne “spostato” a Responsabile del Servizio Ecologia, ubicato in un ufficietto/corridoio, senza personale, senza pc e senza telefono. L’Amministrazione comunale attinse, quindi, alla graduatoria del concorso e il terzo classificato, l’ing. Guadagnolo, divenne nuovo Responsabile dell’Area tecnica, posto rimasto vacante in seguito al citato “spostamento”. In seguito il vecchio Responsabile dell’area tecnica, vincitore (inutilmente) del concorso, ebbe modo di trasferirsi per mobilità, per scelta di vita. sebbene pendessero ricorsi al TAR contro l’Amministrazione comunale.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Visitatori Blog

  • 131.584 visite

Milano3 è anche questo

Siamo su Facebook

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Olimpiadi 2026

Onore e Stima. Uomini di Stato uccisi, anche dallo stato.

5.000.000 di SI.

Articoli più cliccati

Info Resp. Blog

Blog Ideato e gestito da Annamaria Licata.
Rif. Mail: licata.annamaria@libero.it

Natale 2018: Un giocattolo per un sorriso.

RSS Un pò di Sport

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

Per non dimenticare: Giustizia per Genova.

Member of The Internet Defense League

GAIA Animali e Ambiente Basiglio tel. 338.3308300

Sede presso "Casa delle Associazioni" - Res. Solco, 511, Basiglio. Responsabili: Pamela Marangoni, Edea Conti. Volontaria Rozzano:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: