Raccolta firme con cui la famiglia Bassini, chiede a questa amministrazione che gli venga dato il nulla osta per poter aprire la Farmacia 2.0, nei nuovi locali di via delle Risaie, dove potrà erogare nuovi servizi ed esami, in 250mq di spazio, senza che il cittadino debba andare a farli in laboratori specializzati od ospedali. La petizione si può firmare in farmacia. Guerra aperta tra questa amministrazione Comunale ed i Bassini. Continua lo scontro con questa amministrazione incapace che, per coprire i propri errori, se la prende con una famiglia di imprenditori che vuole investire, centinaia di migliaia di euro, nel nostro Comune che sta morendo. La sindaca in risposta ad un volantino dei Bassini che elencava i servizi che la farmacia vorrebbe erogare, invia lettera ai cittadini per mettere alla gogna una famiglia, tra l’altro, pure loro cittadini di Basiglio. Pagata da tutti noi, compreso dagli stessi Bassini.

Lascia un commento

12 novembre 2019 di Il Grillo parlante

E’ oramai scontro totale tra i Bassini della farmacia omonima e questa amministrazione.

Proviamo a riassumere. Eravamo rimasti alla divulgazione di un volantino da parte dei Bassini, dove venivano elencati i servizi che vorrebbero dare con la nuova Farmacia  che necessita pero’ di nuovi locali adeguati ed ampi che si trovano in via della Risaia. Dove il comune non vuole dare il nulla osta per farli spostare e si attaccano ad un vecchio piano di competenza territoriale che andrebbe rivisto visto che Basiglio nel frattempo e’ cambiata. Qualche giorno fa pubblicammo volantino e sunto della situazione. Per chi se lo fosse perso  https://lavocedibasiglio.blog/2019/11/03/i-titolari-della-farmacia-bassini-chiedono-aiuto-ai-cittadini-un-volantino-e-in-consegna-a-basiglio-centro-storico-vogliono-farvi-conoscere-cosa-state-perdendo-in-termini-di-servizi-grazie-al-poco/

Screenshot_20191103_195932.jpgVolantino informativo e per nulla offensivo nei confronti di nessuno. Ma solo la necessita di ribadire i propri diritti e far capire alla cittadinanza cosa stava perdendo.

La sindaca e questa amministrazione decidono di rispondere con una lettera in busta chiusa firmata dalla sindaca e pagata da noi, contro i Bassini, insieme ad un comunicato stampa, fatto girare attraverso un portale informativo che poi ha pubblicato, la risposta dei Bassini che hanno smentito e sburgiato, questa sindaca e questa amministrazione.

Un comunicato stampa ed una lettera che saranno oggetto di una denuncia per diffamazione, da parte dei Bassini contro la Sindaca e l’assessore Lemme che verra’ presentata nei prossimi giorni in Caserma.

Pubblichiamo la letterina della sindaca e la versione invece dei Bassini. Avrete modo di farvi una vostra opinione. Pero’ questa sindaca non deve prendere in giro l’intelligenza di ognuno di noi.

70515830_2514969721905025_849717425057300480_n

Dovrebbe dare le DIMISSIONI solo per il fatto che ci crede e ci tratta come scemi. Solo per questo si dovrebbe dimettere di corsa. Lei e chi gli scrive questi comunicati folli.  La sindaca è leggermente confusa. Da quando un contratto con scritto 4 +4 anni, con le date di inizio e fine contratto,  per legge è da considerare un contratto 6+6? Forse dovrebbero spiegarsi meglio, ovvero che il contratto da loro stipulato nel 2014 non e’ mai stato registrato all’agenzia delle entrate e non avrebbe valore perchè, per le attivita’ commerciali i contratti devono avere durata 6 anni. Di conseguenza, il contratto stipulato nel 2014, dovrebbe scadere a fine dicembre di quest’anno e non nel 2017 secondo la loro logica. Secondo quella nostra e probabilmente della legge bisogna vedere se aveva validita’ quel contratto o addirittura era da ritenersi nullo.  Peccato che nel frattempo nell’aprile del 2018 questa amministrazione ha fatto una determina per rinnovare il contratto per altri 4 anni, che per come loro stessi, lo hanno stipulato era scaduto a dicembre 2017. 

75543474_2514969838571680_4464226592721207296_n

 Un contratto dove c’è una data di inizio ed una di fine per la durata di 4 anni ma, per legge, quella che conosce solo la nostra sindaca, si deve intendere di 6 anni???  Ma ci prendono tutti per scemi??? Hanno mentito nel primo articolo e stanno mentendo a maggior ragione ora. Pure nella determina numero 245 che è l’unico atto del comune che, attesta un rapporto di affitto fra le parti, si parla espressamente di 4 anni. Ma di che stiamo parlando.

determina farmacia_page-0001determina farmacia_page-0002determina farmacia_page-0003determina farmacia_page-0004

Non solo, la sindaca non ha mai incontrato prima delle ferie i Bassini. Semmai i Bassini, insieme al loro avvocato, hanno incontrato, a settembre, il solito Ass. Rebuffi, l’assessore Lemme al bilancio, la Carabba resp, ragioneria e l’avvocato del Comune. E la sindaca non c’era nemmeno.

Ai Bassini non è mai stata formalizzata nessuna proposta di riduzione dell’affitto.

Anzi gli e’ stato formalizzato che per questa amministrazione il valore richiesto e’ congruo e di conseguenza non intendevano applicare nessuno sconto.

bassini.jpg

 

Vi rendete conto che la sindaca non sta bene se scrive e firma queste assurdità? È impazzita e mente sapendo di mentire. Forse i problemi personali che dovrebbero tenerla lontana, dalle iniziative sulla violenza sulle donne, in quanto palesemente fuori luogo, visto che lei è la prima a non aver aiutato una madre minacciata e due bimbi, le stanno creando problemi seri di confusione mentale. Tra l’altro, giustizia divina, infiltrazioni a Vione, tanto che il primo piano e’ stato chiuso e l’evento in questione, è saltato. Mi piace pensare che pure il destino si sia ribellato all’ipocrisia della Sindaca. Tornando a noi, questa è la lettera che la sindaca ha fatto consegnare in tutte le caselle della posta, tra l’altro, pagata con i soldi del comune, ovvero nostri. E da verificare se si può fare.

Pubblichiamo di seguito la risposta Dei Bassini, alla sindaca ed all’ass. Lemme.  pubblicata su Il giornale dei Navigli.

Basiglio, la replica della Farmacia Bassini

BASIGLIO – In seguito alla pubblicazione del nostro articolo “La farmacia comunale rimane nel centro storico” (in realtà comunicato stampa a cura dell’Ufficio stampa del Comune) il titolare della farmacia del centro storico Guido Bassini ha scritto al nostro giornale, con la firma anche di Andrea Jacopo Bassini e Ilaria Beatrice Bassini,  precisando che “non esiste un gestore, perché la farmacia è privata”.

La replica

Aggiungendo: “Per una pianta organica antiquata la nostra farmacia privata può spostarsi senza permesso comunale ad una distanza di 3 km dal centro storico. Abbiamo a cuore i cittadini di tutta Basiglio che vengono per scelta da Milano 3 e dal centro storico ed è per questo che vorremmo andare a 500 metri da dove siamo ora e non a tre km (MILANO 3 City). Inoltre da anni facciamo consegne domiciliari personalmente in tutta Milano3.

Il nostro progetto è stato visionato da tutti i partiti politici del territorio e tutti si sono dimostrati solidali. Il  contratto di locazione, che per legge sarebbe dovuto essere di 6+6, è stato invece una concessione di 4 anni mai denunciato dal Comune all’Agenzia delle Entrate e scaduto due anni fa. In data 20-12-2017 è stata inviata dal titolare della farmacia tramite pec una proposta di locazione dei locali farmacia poiché il contratto del locale di via Roma sarebbe scaduto il 31-12-2017.

La proposta della farmacia comprendeva oltre la parte economica anche la parte relativa all’orizzonte temporale del contratto. Trattandosi di un locale commerciale abbiamo chiesto i canonici 6+6. La risposta del comune è arrivata solo in data 26-4-2018 con il rifiuto del comune ad ogni nostra richiesta. In data 20-08-2019 a seguito della richiesta di accesso agli atti del nostro avvocato il comune invia l’unico contratto esistente che ha durata di 4 anni.

Ritengo estremamente offensivo che si rinfacci a un giovane di 30 anni la volontà e l’impegno che ha dimostrato nel candidarsi per il bene della propria comunità. Questo però non ha di certo impedito di lavorare nel pieno rispetto di quanto indicato dall’Ordine dei Farmacisti, con amore e passione per la propria professione. Alleghiamo documenti che provano le nostre affermazioni”.

Non solo, nella pagina FB istituzionale del Comune, hanno pubblicato un post dove questa amministrazione dava la sua versione dei fatti legati alla vicenda della farmacia e, nel controbattere ad Jacopo Bassini, hanno dato una risposta che sara’ soggetto di nuova denuncia. Riportiamo di seguito parte del comunicato postato su FB del gruppo consigliare Cittadini solidali per Basiglio. Con cui concordiamo.

PERICOLOSA E IN MALAFEDE

È ormai assodato che il sindaco non e’ solo incapace ma soprattutto pensa che il comune sia “cosa di famiglia” e le regole della gestione pubblica le detta lei e non la LEGGE, a cui deve rispondere.

Il COMUNE risponde sulla pagina ufficiale Facebook del comune di Basiglio, al sig.Bassini, che è un imprenditore e che chiede di svolgere la sua attività in spazi idonei e con più servizi da offrire, che se prende le distanze dalla lista che lo aveva candidato, solo allora, gli concederà il permesso!

Questa é la prova provata del comportamento in spregio delle norme che il sindaco Reale, rappresentante legale dell’ente, ha nella gestione della cosa pubblica.
Quindi al reato di estorsione aggiungeremo anche il reato di ricatto.

È evidente che siamo dinnanzi a chi viola l’articolo 97 della costituzione a cui qualunque AMMINISTRATORE PUBBLICO, anche più ignorante, deve aderire che è quello di “garantire il buon andamento e l’imparzialità” nella gestione della cosa pubblica.

77178137_750550718745306_4024243923806322688_n.jpg

Insomma, come vedete gli animi sono surriscaldati e questa amministrazione ha perso completamente la bussola ed il controllo della situazione. Non usa il buon senso ma combatte i Bassini tra l’altro usando i nostri soldi, cosa che verificheremo se possono fare.

Infine, e’ pronta la petizione della famiglia Bassini che potete firmare in farmacia, con la quale richiedono di potersi spostare nei nuovi locali. Permessi richiesti in questura. Quello che non hanno fatto quelli del comune quando raccolsero le firme contro i Bassini. 150 che la sindaca usa come alibi per non farli spostare. Tra l’altro raccontando bugie come stanno facendo ora.

In poche ore, raccolte una sessantina di firme. In tanti stanno andando il farmacia a dare solidarietà ed a firmare. La cittadinanza sta capendo la situazione. E sta capendo che questa amministrazione per coprire un casino fatto da loro stessi, stanno negando la farmacia 2.0 con servizi ed esami innovativi ai cittadini di Basiglio.
Passate dai Bassini, in farmacia. La solidarietà e la vostra firma, sono un piccolo gesto che però, è un grande attestato di stima, verso una famiglia di brave persone che hanno sempre fatto il loro lavoro onestamente e bene. Contrariamente a questa amministrazione.

Ci sara’ modo di raccogliere le firme anche a Milano3. Vi faremo sapere. Nel frattempo per chi mi conosce mi chieda. Potra’ farlo con la sottoscritta. Ho i moduli.

Al prossimo aggiornamento.

AL

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Visitatori Blog

  • 134.392 visite

Milano3 è anche questo

Siamo su Facebook

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Olimpiadi 2026

Onore e Stima. Uomini di Stato uccisi, anche dallo stato.

5.000.000 di SI.

Info Resp. Blog

Blog Ideato e gestito da Annamaria Licata.
Rif. Mail: licata.annamaria@libero.it

Natale 2018: Un giocattolo per un sorriso.

RSS Un pò di Sport

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

Per non dimenticare: Giustizia per Genova.

Member of The Internet Defense League

GAIA Animali e Ambiente Basiglio tel. 338.3308300

Sede presso "Casa delle Associazioni" - Res. Solco, 511, Basiglio. Responsabili: Pamela Marangoni, Edea Conti. Volontaria Rozzano:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: