Come mai il Sindaco incontra per quasi un’ora la proprietà della Farmacia di Milano3? Ci piacerebbe saperlo. E sopratutto perché ora. Quasi 800 firme per i Bassini e lo spostamento della Farmacia. La letterina della Sindaca ha ottenuto l’effetto contrario. E ha convinto molta gente ad andare a firmare. Sempre detto che sono dei geni della comunicazione. Sindaca se ascoltasse meno l’assessore Rebuffi, fareste meno brutte figure.

Lascia un commento

3 dicembre 2019 di Il Grillo parlante

Prima di tutto, prima di iniziare, un grazie da parte dei Bassini e nostro, del Blog, per le quasi 800 firme. Anche oggi, cittadini sono andati in Farmacia a firmare. E questo è il più grande supporto, aiuto e solidarietà che potete dare alla famiglia Bassini, oltre che aiutare anche noi tutti, perché avremmo solo da guadagnare, in termini di servizi per la salute ed il controllo della stessa.

Posto foto dell’albero di Natale che potrete vedere in vetrina, in farmacia, con cui, la famiglia Bassini ringrazia tutti. Un albero originale. Un albero pieno di affetto per tutti quei cittadini che li stanno li stanno appoggiando, portando solidarietà e supporto.

Ed ora passiamo alle noti dolenti.

Ma chissà perché succedono sempre cose strane, in questo comune marcio.
Come mai oltre 50 minuti di incontro tra la Sindaca e la proprietà della Farmacia di Milano3? Nella farmacia con serranda abbassata per meta. Appena hanno visto la sottoscritta, sono scappati dentro.
La sindaca ha bisogno del benestare oppure cosa? Ci risulta che esista messaggio scritto da parte della proprietà della Farmacia di Mi3 che, non aveva problemi ad un eventuale spostamento dei Bassini, in via delle Risaie. Anche perché, alla proprietà della Farmacia di Milano3 che, ha un bacino di utenza che è il doppio, di quello previsto dalla leggi Monti, non conviene che il casino prosegua ed arrivi fino in Regione Lombardia. Quest’ultima, potrebbe anche valutare che, a Milano3, si possa inserire altra farmacia, naturalmente dietro concorso. Ci spieghiamo meglio. La legge Monti, detto in modo un po’ sbrigativo, prevede una farmacia ogni 3000 abitanti. A milano3 il bacino è di 7000 abitanti. Più del doppio.

Visto che per un piano territoriale vecchio che questa amministrazione, ha riconfermato, prevede una suddivisione datata e inadatta per la conformazione attuale del nostro comune, la farmacia di Milano 3, si ritrova con un bacino di utenza di molto superiore alla legge Monti. I Bassini sono a Basiglio ed hanno un utenza che non arriva a mille abitanti. Se vogliamo essere precisi. Poi molti di Milano3 vanno a Basiglio ma sulla carta, la divisione non è equilibrata. A maggior ragione, non lasciare andare la famiglia Bassini, in via delle Risaie, in locali più grandi e, dove potrebbero offrire nuovi servizi, grida vendetta e porta sospetti.

Tra l’altro sembra che i Bassini abbiano trovato dei locali a Milano3 city. Crediamo che, con grande dispiacere, a loro converrà spostarsi in quella zona, se il comune non gli darà la deroga per via delle Risaie.

E tutto per l’ottusita’, gli errori e l’arroganza della precedente ed attuale Amministrazione.

Poi non capiamo bene il senso e l’opportunità di un incontro di quasi un’ora tra la Sindaca e la proprietà della Farmacia di Milano3, in questo momento delicato e decisivo dello scontro con i Bassini. Mai una volta che sanno come comportarsi visto il ruolo istituzionale che ricoprono. Sempre inopportuni. Ma proprio ora e proprio lì. O sono troppo arroganti o troppo stupidi. Scelgano loro. 😁

Avendo già dato parere positivo, teoricamente e, parlo della proprietà della Farmacia di Milano3, non dovrebbero esserci problemi.

Usando il buon senso e per il bene di tutti i cittadini.

Alla luce dei fatti, una domanda ci sorge spontanea: perché, invece di incontrare i cittadini di Basiglio ed i Bassini, la sindaca, si incontra in riservatezza, (più o meno) con la proprietà della Farmacia di Milano3? Ci piacerebbe una risposta, invece di comunicati deliranti ma, non credo la Sindaca, ce lo farà mai sapere. Certo è che questa amministrazione e questa Sindaca, non fanno una cosa trasparente che sia una.

Hanno la grande capacità di essere sempre inopportuni. Di non avere una qualsiasi logica politica. Di stare dalla parte di qualcuno e contro qualcun’altro. Quando dovrebbero essere equidistanti da tutti i cittadini, per evitare qualsiasi conflitto di interessi o legami inopportuni e, garantire tutti i cittadini. Non solo gli amici.

Comunque quasi 800 firme raccolte e non è finita. La gente continua ad andare dai Bassini solo per firmare.

La letterina della sindaca, fatta ed inviata, con i nostri soldi, è stato un grande autogol. In molti l’hanno ritenuta fuori luogo e con evidenti menzogne. La gente non è scema cara Sindaca ed è grazie a Lei se, in tantissimi stanno andando a firmare. Li ha proprio irritati, persico e ha usato i nostri soldi e per come ha scritto quella lettera. Si conta di arrivare a 1000, quasi gli stessi voti ottenuti da questa amministrazione. Direi che il messaggio della cittadinanza è chiaro. E sarebbe ora che questo sindaco rispondesse, all’avvocato dei Bassini, in modo definitivo, se intende dare la deroga per lo spostamento, della Farmacia, nei nuovi locali, oppure no. Così che, oltre a proseguire per vie legali, la famiglia Bassini, deciderà se spostarsi a Milano3 city in attesa che se ne vadano. Ed in attesa di nuova amministrazione con più buon senso.

Al momento sta al Comune rispondere. E guarda caso, strano incontro con la proprietà dell’altra farmacia. Come si dice? A pensare male si fa peccato ma spesso ci piglia.

Nel frattempo pubblichiamo le considerazioni di Jacopo Bassini a questo punto della brutta storia che li vede protagonisti, loro malgrado.

Abbiamo finalmente visto tramite documento ufficiale che il contratto di locazione della farmacia Bassini è stato messo a bilancio fino al 2021. Come si sia potuto fare è un mistero visto che sul contratto di locazione manca la nostra firma poichè noi avevamo richiesto un regolare contratto 6+6 con una riduzione del canone. Come facevano ad avere la sicurezza che saremmo rimasti in quei locali? Bè certo non occorre essere Sherlock Holmes per sapere che nella nostra pianta organica non ci sono altri locali disponibili ( l’opzione di Milano 3 city è arriva a sorpresa solo in un secondo momento) e che la possibilità di trasferirci sarebbe dipesa da un banale permesso comunale che difatti non è stato dato. La pianta organica attuale è stata scientemente confermata con lo scopo di danneggiarci. Stiamo ancora cercando in Italia un caso analogo al nostro, ovvero una farmacia cui venga concesso un territorio nel quale non ci sono locali disponibili. Basiglio è un unicum.
E’ evidente che degli anziani al comune non importi nulla, basti pensare al medico che causa aumento affitto se n’è andato a Milano 3. Ricordo che prima si va dal medico e poi si passa in farmacia, senza medico il ruolo della farmacia viene meno. Oltretutto i 300 anziani impossibilitati a muoversi nel centro storico li stiamo ancora cercando ma non si trovano, ma dovessero improvvisamente materializzarsi tutti ci attrezzeremo per effettuare loro consegna a domicilio, QUALIFICATA E GRATUITA. Abbiamo raccolto 700 firme, 700 persone che hanno dedicato 5 minuti del loro tempo ad ascoltare una storia assurda, e ribadisco quanto ho avuto modo di dire loro, IO NON MI ARRENDERO’ MAI, a costo di far venire telegiornali regionali e nazionali, iene, striscia la notizia e chiunque voglia raccontare questa storia che ci vede imprigionati per 30 metri. Voglio precisare che da parte nostra la politica non c’entra nulla, ma non permetterò in nessun modo che questa rovini la mia vita e quella della mia famiglia.

Pubblichiamo anche la proposta della famiglia Bassini, per un nuovo piano territoriale, scritta da un avvocato dell’ordine dei Farmacisti. Non da me.

Finiamola con questa brutta storia, prima che le firme dei cittadini di Basiglio per la famiglia Bassini e la loro battaglia, vi seppelliscano.

Una cosa sana in questo maledetto comune esiste? Una cosa fatta secondo la legge e con buon senso si riesce a fare? Va bene che, ormai i danni sono fatti e non manca ancora tanto che qualcuno, gliene chieda conto ma, non è obbligatorio perseverare. Che si dimettano. Oramai a parte qualche evento, il comune e gli investimenti sono fermi. E non si sa se arriveranno gli oneri di urbanizzazione visto le indagini in corso. Così, questa amministrazione tassa qualsiasi cosa, perché non sa come gestire il bilancio. Un po’ come a livello nazionale. Solo tasse e pochi servizi non sempre di qualità. Come la mensa scolastica ma questo è altro argomento che affronteremo prossimamente.

Che il cielo ce ne liberi presto. Prima se ne vanno e prima si potrà ricominciare a mettere a posto, i danni provocati da una gestione, quantomeno, di incapaci. Per il resto lo dirà la magistratura se c’è altro.

Chi non ha ancora firmato e vorrebbe farlo, faccia un salto in farmacia a Basiglio. Superiamo quota 1000. Così il Sindaco non potrà avere più nessun alibi nel proseguire in questa follia, di questa giunta che, sta costando anche a noi cittadini e che ci costerà in avvocati.

Si torni il prima possibile alla normalità. Perché ora siamo veramente messi.

Ci sono momenti, dove sembra quasi di essere sul set di Gomorra. Atteggiamenti similari.

Che la procura arrivi presto.

Per il bene del nostro comune.

AL

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Visitatori Blog

  • 134.392 visite

Milano3 è anche questo

Siamo su Facebook

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Olimpiadi 2026

Onore e Stima. Uomini di Stato uccisi, anche dallo stato.

5.000.000 di SI.

Info Resp. Blog

Blog Ideato e gestito da Annamaria Licata.
Rif. Mail: licata.annamaria@libero.it

Natale 2018: Un giocattolo per un sorriso.

RSS Un pò di Sport

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

Per non dimenticare: Giustizia per Genova.

Member of The Internet Defense League

GAIA Animali e Ambiente Basiglio tel. 338.3308300

Sede presso "Casa delle Associazioni" - Res. Solco, 511, Basiglio. Responsabili: Pamela Marangoni, Edea Conti. Volontaria Rozzano:

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: